Academic Journals Database
Disseminating quality controlled scientific knowledge

“Chiosar con altro testo”. Le Tre Corone per un commento rinascimentale ai “Topica” di Cicerone

ADD TO MY LIST
 
Author(s): Guglielmo Barucci

Journal: Parole Rubate : Rivista Internazionale di Studi sulla Citazione
ISSN 2039-0114

Volume: 1;
Issue: 1;
Start page: 37;
Date: 2010;
VIEW PDF   PDF DOWNLOAD PDF   Download PDF Original page

Keywords: Citation | Italian Literature | Cicero

ABSTRACT
Nel 1556, autore Pompeo della Barba, esce per Giolito un commento ai Topica di Cicerone il cui tratto più evidente è un’esemplificazione basata sul rimando a Dante, Petrarca e Boccaccio. L’articolo ricostruisce l’ambiente culturale di appartenenza del commentatore, e ne mostra la piena adesione ai programmi di volgarizzazione e patrocinio del toscano della cerchia di Cosimo I. Viene analizzata poi la strategia d’uso delle varie tipologie di citazioni, ricondotte a un duplice fine: strutturazione del volgare come lingua sociale colta, ma anche una modellazione retorica, di taglio precettistico, della lingua poetica e letteraria. Infine, analizzando il differente approccio delle due opere, si suggerisce che il commento risponda alla Topica di Giulio Camillo, per quanto ancora inedita.In 1556, the printer Gabriel Giolito published a commentary written by Pompeo della Barba on Cicerones’ Topica, whose main feature was an exemplification based on Dante, Petrarch and Boccaccio. The article investigates the cultural milieu of the commentator, illuminating how Pompeo conformed to the cultural programs of translation, popularization and tutelage of the Tuscan volgare typical of Cosimo’s circle. The essay focuses on the various typologies and aims of quotations: providing the volgare with a rhetorical code for both social life and literature. It then suggests that the commentary was in dialogue with the still unpublished Topica by Giulio Camillo.
Why do you need a reservation system?      Affiliate Program