Academic Journals Database
Disseminating quality controlled scientific knowledge

L’attendibilità di Pausania. Il caso di Delfi L’attendibilità di Pausania. Il caso di Delfi

ADD TO MY LIST
 
Author(s): Rosina Kolonia

Journal: Lanx
ISSN 2035-4797

Issue: 3;
Start page: 1;
Date: 2009;
Original page

Keywords: Pausania | affidabilità | Delfi | identificazione | ricostruzione

ABSTRACT
Pausanias’s periegesis is the touchstone of humanism in the recovery of Greece.  It had a definite impact on the perception of Greece in Western Europe during the Renaissance and the Enlightenment. Today all antiquity experts recognize the decisive contribution of Pausanias’s itinerary to the reconstruction and documentation of the monumental topography of ancient Greece.  However, such an axiomatic position has caused many objections in earlier times, when many scholars doubted his sincerity (e.g. Wilamowitz), or his reliability. The excavations at the sanctuary of Delphi and accompanying research gave new life to many of the votives Pausanias saw and tend  in many cases  to justify the reliability of his text.  At the same time, however, comparison of the periegetes words to the archaeological remains raised many problems,  such as the identification of the offering by the citizens of Tegea,  or the interminable discussion concerning whether the Treasury of the Athenians was built  just before,  or after the battle of Marathon. The unexpected identification of a series of sculptures with the statues from the two pediments of the 4th century  Temple of Apollo in the recent years  and the important reconstruction of their representations exactly as  Pausanias described them,  allows today the periegetes to have the final word over his older censors. La Periegesi di Pausania è la pietra di paragone dell’Umanesimo nella riscoperta della Grecia. Essa ebbe un impatto decisivo nella percezione della Grecia in Europa Occidentale durante il Rinascimento e l’Illuminismo. Oggi tutti gli esperti di antichità riconoscono il decisivo apporto dell’itinerario di Pausania alla ricostruzione e alla documentazione della topografia monumentale della Grecia antica. In ogni caso, una tale decisa posizione ha causato molte obiezioni in tempi passati, quando molti studiosi misero in dubbio la sua sincerità (p.e. Wilamowitz), o la sua affidabilità. Gli scavi nel santuario di Delfi e la parallela ricerca hanno gettato nuova luce su molti dei donarî visti da Pausania, e tendono in molti casi a comprovare l’affidabilità del suo dettato. Allo stesso tempo, comunque, confronti tra le parole del Periegeta e i resti archeologici hanno suscitato numerosi problemi, come l’identificazione delle offerte dei cittadini di Tegea, o l’interminabile discussione sulla costruzione del Tesoro degli Ateniesi, se intervenuta immediatamente prima, o dopo la battaglia di Maratona. L’inaspettata identificazione di una serie di sculture con le statue dei due frontoni del Tempio di Apollo di IV secolo in anni recenti e l’importante ricostruzione della loro composizione esattamente come la descrisse Pausania, concede oggi al Periegeta l’ultima parola sui suoi antichi detrattori.
Affiliate Program      Why do you need a reservation system?